500 days of summer

7 Gen

Alla tele stanno dando “500 giorni insieme”, che è un film squisito visto che parla d’amore ma non in modo melenso, con un finale abbastanza realistico e una colonna sonora degna di ogni fregnetta indie con ottimi gusti musicali.

Il film racconta una storia che almeno una volta nella vita è successa ad ognuno di noi, e per noi intendo quelli che dopo i 25 anni invece che coinvolti in un rapporto sano si sono ritrovati alla sbaraglio tra uscite, concerti, feste alla ricerca della persona interessante per cui perdere la testa.

Nei film i personaggi si chiamano Tom (complessato e sfigatissimo in amore) e Sole (classica persona iper magnetica che arriva a rovinare la vita proprio a te).

Nella mia storia ovviamente io sono Tom.

Una sera d’estate conosco il mio Sole.

Ovviamente lui è talmente magnetico che io ancora oggi mi ricordo esattamente cosa stava facendo la prima volta che l’ho visto, e com’era vestito e tutta queste serie di cose che piacciono a noi cuori troppo di panna.

Per qualche strano motivo, lui si accorge della mia esistenza e nonostante la mia incredulità iniziale la storia tra Tom femmina e Sole maschio inizia.

Ma sarebbe più appropriato parlare di non storia.

Lentamente con il passare dei giorni Tom e Sole iniziarono a sentirsi sempre più spesso, fino a sentirsi tutti i giorni. Tutto il giorno.

Cosa dovevo pensare? Mi vuole anche lui!!

Cuori negli occhi, cuori sopra la testa, farfalle nella testa, farfalle nello stomaco, ormoni che girano.

No, non mi vuole.

Lacrime.

Litigata.

Un mese senza sentirci.

E poi di nuovo.

Cuori Cuori Cuori.

No, guarda che io non provo lo stesso.

Lacrime.

Litigata.

Non sentiamoci più.

Due settimane e poi si ricomincia.

Per due anni.

 

untitled

Nei rari momenti di lucidità riuscivo ad ammettere: “Ma che cinico, insensibile, privo di emozioni, bastardo”. Per poi subito dire: “No, dai è che  non sa ancora cosa vuole, alla fine mi vuole bene, bla bla bla”

Ai vari Sole, maschi e femmine che siano, perdoni tutto.

Perché alle tue cazzate tu, Tom, che tu sia maschio o femmina,  ci tieni troppo e ne sei convinto e scegli di lottare per lui/lei ogni singolo giorno, speri di poter stare con la persona che ti martoria i sentimenti ogni singolo giorno, e in questa sofferenza forse ci vedi il giusto prezzo da pagare per una storia da film.

In tutto questo noi Tom smettiamo assolutamente di guardarci intorno.

Al massimo ci concediamo dei primi appuntamenti, che non arrivano mai ad un secondo appuntamento.

Tu ormai hai scelto.

Così un giorno di fine estate ti ritrovi al tavolino di un bar con Sole che ti comunica di aver finalmente trovato la donna perfetta per lui e….

TADAM

non sei tu.

Tu sei l’amica preferita, come hai fatto a non capirlo?

I tuoi 500 days of summer finiscono qua.

Prima o poi il bar ti restituirà tutti i pezzi di cuore che hai lasciato nel dehors estivo e starai di nuovo benissimo.

 

Ad ogni Tom capita di incontrare una Sole prima o poi per imparare a difendersi dal troppo sole.

 

Ovviamente ad ogni Sole non capita mai di essere Tom.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: