Generazione “Siamo tutti un po’….”

27 Gen

Se c’è una cosa che mi irrita è il non riconoscimento della sbatta altrui dai propri simili.

Ti appassioni a qualcosa così tanto che decidi di metterti a studiarla e passi ore, mesi ed anni ad imparare bene come farla, ad approndirla, ad esercitarti. E alla fine diventi bravo.

Poi arriva il primo coglione con il cellulare in mano, che ti obbliga a guardare la foto che ha fatto in quel giorno di nebbia in bianco e nero, con il pavè bagnato e che ti dice:

“Sai, siamo tutti un po’ fotografi.”

No pirla, hai semplicemente uno smartphone e ti sei scaricato Instagram.

“Sai, siamo tutti un po’ psicologi”

No, è che ti piace tanto tanto farti li cazzi altrui.

“Sai, siamo tutti un po’ musicisti”

Avere una chitarra in casa e saper suonare “La canzone del sole”, non ti trasforma in Jimi Hendrix.

Io comunque volevo suonare e ho studiato, e ho preso un diploma in Conservatorio, e poi ho anche insegnato, e suono 4 strumenti.  Sbattertelo in faccia con infinita classe ed eleganza, e vedere che ci resti male, resterà sempre una gratifica senza fine.

Perché in fondo:

“Siamo tutti un po’ merde”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: