Il potere della parola

24 Feb

Siccome sono una persona colta, profonda, che trova giovamento solo in forme d’intrattenimento intellettualmente alte e con pochissimo tempo libero a disposizione, quando si tratta di televisione pondero molto bene la qualità del programma a cui dedico parte del mio preziosissimo tempo.

Ovviamente questa è una grandissima CAZZATA.

Io amo il trash. Lo amo. Tantissimo.

Sguazzo felicemente dentro maratone di trash televisivo da un canale all’altro con il sorriso senza sentire la mancanza dello streaming o di una connessione internet.

E quindi cosa posso fare il lunedì sera da tre settimane a questa parte?

Guardare “L’isola dei famosi”.

Nonostante l’incredibile noia dell’edizione di quest’anno la puntata di ieri mi ha offerto due spunti di riflessioni importanti:

1) SMETTERO’ MAI DI PARLARE DELLA GENTE FAMOSA COME SE FOSSERO AMICI MIEI O ADDIRITTURA COME SE FOSSI FIDANZATA CON LORO?

2) PIERLUIGI DIACO E IL POTERE DELLA PAROLA

Andiamo con ordine:

1) No, non smetterò credo mai. Ma dalla regia mi dicono che questo non è un problema.

Ora parliamo del punto 2

In un’infinita diarrea verbale, ieri l’ansia in persona(aka Pierluigi Diaco) ha fatto tutto un discorso sulla parola come forma di comunicazione, forma d’amore etc etc etc etc. Io l’ho seguito per un po’, poi mi sono persa, perchè di base diceva una serie di minchiate troppo grandi anche per me.

Ma questa cosa del potere della parola mi ha in qualche modo illuminata, e allora ecco: parliamo della parola.

La parola è una cosa stupenda. Anche staccandola dal significato che ha.

Proprio tutta questa cosa del suono che crea, l’accento con cui la pronunci, il ritmo che le dai.

UAU.

Ci sono le parole che non riesci a dire senza evitare di ridere.

Ognuno di noi ha una parola che evita di pronunciare perchè si mette a ridere, e un conto è se hai 10 anni, un conto è se ne hai 30 e la gente ti parla di cose serie, o magari sei in farmacia, o al ristorante e tu ridacchi come un celebroleso (per me la parola taboo è “emorroidi”, per  mio nonno era “culo” per una mia amica “bocchino”).

Ci sono le parole che non riesci a pronunciare, perchè umanamente è impossibile.

Come pronunciare la F e la S di seguito. Dai, non puoi farlo senza sputare o incartarti.

Davvero, qualcuno riesce a dire Offspring senza sputare? Probabilmente è possibile, ma io non ci riesco.

Ci sono le parole della minchia.

Intrigante, ammaliante, evanescente e affini (molte finiscono in -nte)

Sono come i dolci della pasticcerie industriali: pomposi, nauseanti e insapori. E se doveste mai dirmi che sono intrigante io non vi sputo in faccia, ma inizio a ripetere in loop Offspring guardandovi negli occhi, che forse è peggio.

Ci sono i tormentoni

Anche se ti sforzi non ce la fai proprio ad evitare di pronunciarle quelle 50 volte al giorno . (Io credo di dire almeno 63 volte al giorno la parola “Ecco”, segue a ruota “Minchia)

Ci sono le parole preferite.

Quelle che vorresti dire così, a caso, solo perchè ti piace dirle ma che non centrano mai nulla con i discorsi reali che stai facendo con le persone reali. E io vorrei tanto scendere in strada sorridere e dire fortissimo TAFFERUGLIO!, ma sarebbero solo casini.

Infine, eccoci alle parole passepartout.

Meravigliose parole che ti salvano il culo quando non sai cosa dire, quando non stavi ascoltando, quando non hai capito, quando ti stai annoiando, quando ti devi togliere dalla conversazione perchè hai fame, sete o bisogno di un bagno. Parole che racchiudono in se stesse l’essenza dei sentimenti, delle emozioni e che valgono più delle frasi di senso compiuto composte da almeno 5 parole

“AH”

“BEH”

“STICAZZI”.

E con questo ora potrei immergirmi nelle parole ed iniziare che so, Infinite Jest di Wallace.

1281 pagine straripante di parole.

Ma credo accenderò Real Time. Ecco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: