Archive | giugno, 2015

Tinder

11 Giu

Sono viva.

Non proprio in ottima forma, ma comunque in forma.

Come ogni giugno sono nel vivo della sessione d’esami più merdosa che esista: quella estiva.

Nonostante i ragazzini oggi pomeriggio intonassero una nuova versione di “Seven Nation Army” dal profondissimo testo “E’ finitaaaa la scuooooolaaaa”, per me è tutto uno stare a casa e studia, esci e torna presto nel finesettimana che devi andare a letto presto e svegliarti presto e studiare.

Domenica pomeriggio è stato entusiasmante pulire l’aspirapolvere in ogni più remoto particolare (tra l’altro se avete un’aspirapolvere totalmente lavabile, vuol dire che potete smontare proprio tutto e che potete pulirlo proprio tutto. Vi auguro di non capirlo dopo tre anni come ho fatto io e di non scoprire inesplorati habitat di polvere, capelli e pelo di gatto).

Comunque.

Il 2 giugno mi sono svegliata così

La sera mi sono iscritta a Tinder.

Un po’ per gioco, un po’ per curiosità, principalmente perchè mi annoio a stare sui libri e metti mai che ne esce fuori qualcosa.

Allora:

Tinder è un’app dove in teoria conosci gente nuova basandoti inizialmente solo sul lato estetico. Se mi piace la tua foto e a te piace la mia iniziamo a scriverci, altrimenti ciao core.

A me già non piace quasi nessuno nella vita reale, figuriamoci su Tinder.

Infatti su Tinder non mi piace nessuno, se non un sosia di un mio ex.

Ma Tinder, che ha anche un lato profondo ed emotivo, valuta tutti i tuoi gusti personali (considerando tutti like alle pagine grazie al tuo profilo Facebook) e cerca una persona compatibile a te in base ai tuoi interessi.

Ok Tinder.

Imposto i filtri di ricerca. Mi sento speranzosa quindi imposto: Maschio, dai 30 ai 36, distante fino a 40 km.

“La ricerca per le persone compatibili richiede qualche minuto”

Attendo.

“Non ci sono persone compatibili al momento”.

Ah, cazzo. Va bene dai: Maschio, dai 30 ai 38, 60 km

“La ricerca per le persone compatibili richiede qualche minuto”.

Attesa.

“Non ci sono persone compatibili al momento”.

Ma che cazzo.

Va bene, l’hai voluto tu.

Maschio, dai 20 ai 55 anni, raggio di ricerca massimo: 160 km.

“La ricerca per le persone compatibili richiede qualche minuto”.

Sigaretta con battito di piede nervoso

“Non ci sono persone compatibili al momento”.

Cioè in un raggio di 160 km, CENTOSESSANTA, che vuol dire un diametro di ricerca di 320 km da dove abito, non esiste un maledetto morto di figa che sia compatibile con me?

Se consideriamo casa mia come il centro di un cerchio e un raggio di 160 km vuol dire che Tinder ha considerato:

  • il Piemonte
  • la Lombardia
  • la Valle d’Aosta
  • parte della Francia
  • parte della Svizzera
  • forse parte della Liguria, ma non sono sicura.

Tinder sei uno stronzo.

Impostazioni profilo

Disattiva account

Elimina App.

Noia torno da te.

PS: se poi per favore voi ragazzini e voi tifosi del calcio potete trovarvi un’altra canzone da storpiare per i vostri cori pieni di entusiasmo mi fate un favore. Io su “Seven Nation Army” nel 2003 ci limonavo un sacco con il mio fidanzato e mi state rovinando i ricordi.