Festa di Laurea

13 Ott

A maggio circa avevo deciso che quest’estate non avrei iniziato nessuna relazione stabile. Dovevo dare gli ultimi due esami all’università, scrivere la tesi e fare tutto entro i primi di agosto per poi partire per tre settimane per il Giappone.
Ah, tutto questo lavorando.

Troppe cose da fare, troppe cose a cui pensare per potermi dedicare a una storia d’amore e ad accogliere nella mia vita una nuova persona. Curare i rapporti mentre sto dall’altra parte del mondo, sopportare la lontananza, non mandarlo a fare in culo mentre scrivo la tesi, etc etc etc

Tutto troppo complicato.

Io al massimo posso trovare il tempo per dedicarmi a finire tutto il gioco Jane’s Boutique comprando tutti gli upgrade e raggiungendo le tre stelline per ogni livello.

Ma ovviamente sono riuscita a tenere fede ai miei progetti iniziali e a non iniziare nessuna relazione stabile. Non mi sono neanche dovuta impegnare, non ho dovuto opporre resistenza a nessuno

Neanche una mezz’ora a crogiolarmi sul dubbio “forse potrei dare un’opportunità a questa relazione”.

Da maggio ad oggi il mio mondo delle relazioni sentimentali lo possiamo paragonare al parcheggio dell’Expo prima che l’Expo aprisse i battenti: un enorme spazio vuoto, se non fosse per quel container minuscolo dei cessi chimici per gli operai.

Tutta questa poetica metafora per annunciarvi che in realtà un flirt l’ho avuto.

CAP 1 “IL FLIRT”

Beh flirt: se fossimo nel 1957 lo definiremmo “simpatia”.

Se proprio vogliamo esagerare chiamiamo in aiuto Jennifer Paige e cantiamo tutti insieme “It’s just a little crush” (ndr le famose cotte di Cioè, mia grande fonte di formazione).

Per chi non ricordasse la canzone eccola:

Ma non distraiamoci e torniamo al mio flirt con questo favoloso motivetto di sottofondo.

CAP. 2 “VALINA SCRIVE LA TESI IN UN LUGLIO CALDISSIMO”

Era luglio e dopo un gioco di pollicioni verso l’alto scambiati reciprocamente su Facebook, gioco durato mesi, io e Pegasus (per privacy lo chiameremo come uno dei Cavalieri dello Zodiaco cercando di donargli anche una certa virilità e un aspetto avvenente) iniziamo a scriverci messaggi privati. Non ce lo chiediamo direttamente ma si capisce che entrambi non abbiamo relazioni stabili, se non con animali domestici o videogiochi sui nostri smartphone, e questo è un dettaglio molto importante.

Niente di che: battute, piccole conversazioni su svariati argomenti, robette insomma. Tutto molto con calma e senza nessun impegno.

Io ho la tesi da scrivere e lui altri impegni e le cose scorrono senza prendere forma.

C’è l’occasione per vedersi una volta ma io non posso e la volta dopo non può lui e ciao.

Io consegno la tesi e tre giorni dopo parto.

Tutto secondo i miei piani. Brava Vale, brava.

Poi quando torni riprenderai il discorso.

CAP 3 “VIAGGIO IN GIAPPONE”

Molto figo, se riuscite fatelo pure voi

CAP 4 “LAUREARSI A SETTEMBRE”

Torno ed arriva subito settembre.

Ed arrivano subito le date delle sessioni di laurea.

Io non lo cerco e lui non si fa sentire.

Mi laureo.

(la poesia di questo capitolo è stata tolta dal jet lag, che mi ha reso uno zombie per settimane)

CAP 5 “MA VUOI FESTEGGIARE?”

Ogni laurea merita di essere festeggiata e io non voglio essere da meno, anche se, con un po’ di sorpresa, scopro di essere molto più morigerata di una volta e accantono il piano di un Toga Party.

Organizzo una finta festa di laurea.

Creo l’evento su Facebook, perché così posso invitare più persone e rendere tutto più easy e soprattutto posso invitare Pegasus e riprendere il discorso dove l’avevamo lasciato e vedere dove arriveremo.

Pegasus però continua a non dare segni di vita al di fuori dei pollicioni verso l’alto su Facebook.

Non risponde neanche con un “Forse parteciperò” all’evento Facebook.

Insomma usa sto fottutissimo Facebook con più virilità, diamine.

CAP 6 “LA FESTA DI LAUREA”

La sera della festa di laurea una Valina assonnata arriva al luogo della festa sbadigliando, ma è la mia festa di laurea e sarà tutto bello.

Il tempo di prendere da bere e uscire di nuovo fuori dal locale e qualcuno mi tocca la spalla.

MA E’ PEGASUS!!!

Oddio è venuto, pure puntuale, evvai!!

Non capisco però, c’è questa ragazza vicino a lui che resta li e non si schioda. Va beh diamo inizio ai convenevoli e ai blah blah blah.

E dopo due amabili minuti di conversazioni risolviamo il mistero della ragazza che non si schioda.

E’ la fidanzata di Pegasus.

E ora , Pegasus, vorrei chiederti una cosa: MA CHE MINCHIA SEI VENUTO A FARE ALLA MIA FESTA DI LAUREA CON LA TUA FIDANZATA?

CAP 7 “OTTOBRE”

Mi sono scaricata Pet Rescue Saga e ad oggi posso dirvi che sto diventando parecchio brava.

Annunci

6 Risposte to “Festa di Laurea”

  1. fuliggine 13 ottobre 2015 a 22:04 #

    Che pegasus farlocco…

  2. riruinglasgow 14 ottobre 2015 a 10:56 #

    😀

  3. Michi Volo 14 ottobre 2015 a 12:04 #

    Io lo dico che certi uomini non c’arrivano…accendere i neuroni non fa proprio per loro.

    • Daniele 14 ottobre 2015 a 23:14 #

      E’ complicato. O sono le donne ad esserlo… 🙂

  4. Andrea Mor 14 ottobre 2015 a 14:11 #

    Forse era meglio Andromeda, Valina.

  5. Daniele 14 ottobre 2015 a 23:12 #

    Su Marte c’è acqua salata, si sa mai……… è pure piu vicino di Andromeda, che comunque tra 3 milioni di anni si scontrerà col nostro sistema solare e distruggerà tutto 🙂 Ah.. l’amour…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: