Archivio | gennaio, 2019

A cosa pensi?

24 Gen

Benvenuti nel 2019, anche su questa landa desolata che è Lezioni di Parlo.

Chi pensa che io scriva poco perchè ora la mia vita è piena di sentimenti e frutti dei sentimenti che mi tengono lontana dalla tastiera resterà fortemente deluso.

A tenermi lontana dalla tastiera sono unicamente due cose:

  1. la pigrizia
  2. a casa non ho una connessione internet (sì, ancora)

La mia situazione sentimentale non è variata, ad essere variata è unicamente l’attenzione al problema da parte di mia madre, che ormai è diventata un registro d’ingresso nuovi arrivi da parte di uomini dai 35 ai 45 anni sul territorio locale.

Ma neanche questa nuova tattica di madre ha sortito risultati di qualche tipo.

Ma, a quanto ci dice la prima pagina di un quotidiano italiano uscito ieri, il tutto potrebbe essere causa della crisi economica. Perchè se con il calo del PIL si ha un aumento dei gay, proporzionalmente si ha anche un aumento di noi zitelle e di conseguenza un picco verso l’alto di GATTINI.

Per fortuna, però, è tutto un fake e ad aumentare sono, purtroppo, solo le sempre più numerose teste di cazzo, per cui, a preferire di essere soli piuttosto che con uno che si sente rappresentato da Banfi all’Unesco, siamo sempre di più.

Eterosessuali o Omosessuali. Donne o Uomini. Meglio con un gattino che con uno che condivide questa linea.

Ma per fortuna, nella mia testa, oltre a questo crescente disgusto e rabbia, c’è spazio anche per pensare ad altro e per immaginare scenari fantascientifici.

Per esempio: se noi umani ci comportassimo come i gatti, prenderemmo l’abitudine a lavarci con nonchalance durante le conversazioni?

“Cara, prendiamoci un caffè sul divano. Scusa mi do una lavatina alle ascelle ma ti ascolto, è molto interessante quello che dici, continua pure”.

Ed in questo scenario di Urania felina vorrei dedicare una reazione di nonchalance al titolo di quotidiano apparso ieri:

 

cat-cleaning-itself.jpg

 

 

Annunci