Tag Archives: foodporno

Do you CUCINARE? No, I don’t.

11 Dic

Sarei potuta essere la concorrente ideale di un sacco di reality e quiz.

La ragazza chiatta ma simpa di provincia al Grande Fratello, la ballerina autodidatta che ce la mette tutta anche se è evidente che non ce la può fare di Amici, la concorrente un po’ timidina che, anche se non ha sta gran voce, un po’ ti affezioni perchè potresti essere tu, di X Factor.

Sarei stata perfetta a Sarabanda e sì, lo ammetto, ancora  sogno di poter partecipare a “Per un pugno di libri”.

Ma poi l’aria è cambiata, è arrivato il nuovo target dei reality. Ora bisogna CUCINARE!

Tu attacchi la televisione e a qualsiasi orario su qualsiasi rete c’è qualcuno che cucina.

Tutti cucinano come se non ci fosse un domani: antipasti, primi, secondi, dolci; in quantità spropositate.

E NESSUNO MANGIA, MAI.

Ora vorrei vi metteste nei miei panni, che non sono proprio la regina del fornello, ne la contessa del forno a legna e neanche la principessa del microonde.

Io sono quella che riesce a bruciare i sofficini, che scola la pasta con la pastaiola e la rovescia tutta nel lavello, fino all’ultima penna.

Quella che fa le torte cotte fuori e crude dentro, perché ho interpretato male la frase “La pasticceria è un’arte”. Cazzate, la pasticceria è una scienza, e le dosi per le torte non te le puoi inventare tu, cogliona.

Quanto disagio, quanta frustrazione.

E devo passare la vita a sentirmi ancora di più una merda perché mentre io provo a non bruciare il mio Sofficino, una Nazione intera si iscrive a reality vari per dimostrare quanto sono bravi a cucinare. Un giorno ci saranno i concorrenti di Masterchef e Bake off Italia tutti insieme che dalla tv mi indicheranno cantandomi “Tranne teeeeee, tranne te, tranne te, tranne teeeeee”.

Benedetta, almeno tu, aiutami. Smettila di darmi ricette facili facili con cose che abbiamo sempre in casa. Io non le ho quelle cose lì.

Vieni a vedere il mio frigorifero, realizza che io non le ho le mandorle, ne i pinoli, ne il coriandolo fresco, non ho neanche il bastoncino di vaniglia, ne lo scalogno. Però ho del tonno in scatola, dei ceci, del tofu e dei surgelati. Dai cuciniamo qualcosa insieme!

Presa dallo sconforto decidi che l’unica via di salvezza, se non vuoi ritrovarti a piangere sul pavimento convinta che quello che ti meriti è mangiartelo surgelato quel maledetto sofficino, è spegnere all’istante la tv.

Ecco. Non ti sbagliare di andare su Facebook all’ora di cena. E’ peggio.

Il maschio trentenne, indistintamente dalla regione di provenienza, si è scoperto chef.

Deve cucinare.

Deve sperimentare.

E poi deve fotografare la sua creatura del giorno.

Ecco, maschio, io ti vorrei dire:

Quando cucini, visto che il più delle volte vivi da solo e quel piatto è una monoporzione tutta per te, adotta una ragazza sofficino e invitala a cena. Il tuo sbattone culinario migliorerà la giornata a quel povero derelitto di femmina, e finalmente qualcuno ti potrà dire “Ma allora sei bravo davvero, dalla foto non si capiva bene”.

Altrimenti sappi che il mio pensiero alla vista della tua cena bella impiattata sarà solo questo:

Image

Annunci